Consorzio Mozzarella farà nascere LA SCUOLA NAZIONALE DI FORMAZIONE LATTIERO CASEARIA

Risultati immagini per mozzarella caprese

 

Gentili colleghi, in allegato e di seguito la nota e l’invito per l’assemblea annuale del Consorzio di Tutela Mozzarella di bufala campana Dop (che si terrà il 21 giugno alle 10 nella sede del Consorzio, all’interno della Reggia di Caserta), in occasione della quale sarà presentata la prima scuola nazionale al Sud di formazione lattiero-casearia. Parteciperà il presidente della Regione, Vincenzo De Luca. Con cortese preghiera di diffusione e partecipazione all’evento, buon lavoro. 

 

NASCE LA SCUOLA NAZIONALE

DI FORMAZIONE

LATTIERO CASEARIA

 

21 Giugno 2017 – ore 10

Regie Cavallerizze, via Gasparri 1

Reggia di Caserta

Interviene il presidente della Regione

VINCENZO DE LUCA

 

Caserta, 13 giugno 2017Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di bufala campana Dop presenta la Scuola nazionale di formazione lattiero casearia, unica struttura del settore nel Centro-Sud Italia. L’obiettivo è da un lato creare i casari del futuro, trasmettendo così alle nuove generazioni un’antica tradizione che risale al XII secolo, fatta di sapere, tecnica e artigianalità; dall’altro fornire supporto per l’aggiornamento dei dipendenti dei caseifici.

 

Il progetto, realizzato con la Regione Campania, sarà illustrato in occasione dell’assemblea annuale del Consorzio di Tutela, che si terrà il 21 giugno alle ore 10 nella sede del Consorzio, all’interno delle Regie Cavallerizze della Reggia di Caserta, con entrata da via Gasparri.

 

Nel corso della giornata, il Consorzio lancerà il claim “Mozzarella Dop 4.0”, con cui si intende sottolineare l’avvio di una nuova era per il più importante prodotto a marchio Dop del Mezzogiorno. Una stagione di forte rilancio che si basa su giovani, formazione, ricerca e innovazione tecnologica, asset strategici per l’ulteriore crescita del settore della mozzarella Dop, dove oltre un lavoratore su tre ha meno di 30 anni ed è donna.

 

L’assemblea annuale sarà conclusa dall’intervento del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Ai lavori parteciperanno l’assessore regionale alla Formazione Chiara Marciani; il consigliere delegato all’Agricoltura Franco Alfieri; il dirigente del ministero delle Politiche agricole Luigi Polizzi; il direttore di Assolatte Massimo Forino. Porteranno il loro saluto il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori e il sindaco della città Carlo Marino. La relazione introduttiva sarà tenuta dal presidente del Consorzio di Tutela, Domenico Raimondo. Modera il direttore della Fondazione Qualivita, Mauro Rosati.

Senza categoria

Informazioni su orestemottola

BIOGRAFIA A MODO MIO Oreste Mottola è nato a Altavilla Silentina nel 1960. Il diploma in agraria è del 1979 dopo aver abbandonato gli iniziali studi liceali. Nell’anno prima del terremoto, evento spartiacque per la sua generazione, due viaggi lo influenzeranno molto. Con l’amico Rosario Lucia, quasi come nei “diari della motocicletta” di Che Guevara, percorreranno l’intera Valle del Calore – luogo a lui fino a quel momento sconosciuto – e, da quel punto in poi, ai problemi del comprensorio tra Vallo di Diano e Cilento dedicherà il suo impegno civile prima ancora che professionale. Nell’isola spagnola di Maiorca è protagonista di un raduno giovanile internazionalista dedicato al Mediterraneo. Invece di spiccare il volo per ben altri lidi resta qui, tra Paestum e il Cervati, Persano e monte Motola. Giornalista, è stato per quasi vent’anni collaboratore del quotidiano “Il Mattino”. Attualmente è in forze al settimanale “Unico”. E’ autore di diverse pubblicazioni editoriali, tra le quali “I paesi delle Ombre”, ed. Magna Graecia

Precedente CASTEL SAN LORENZO. 1914, una storia di streghe e della rabbia di Carlantonio Successivo Agropoli: storie di santi, delle loro supposte maledizioni e delle libere donne agropolitane