ROSCIGNO. Si candida a sindaco Lucia Clemente, prestigiosa figura di operatore culturale

L'immagine può contenere: 1 persona, primo piano

E’ autrice dei libri: La vita è un’altalena – La mia Roscigno – La chiazza – Pillole di saggezza e supposte verità – I soprannomi, un altro nome per riconoscersi. La Clemente è la principale evocatrice dell’epopea della vecchia Roscigno con le sue poesie e racconti. Su youtube sono presenti molti suoi video e recitazioni di poesie. 

Il commento di Oreste Mottola alla notizia della sua candidatura a sindaco: “Devo dire che sono proprio contento per Lucia Clemente candidata a sindaco di Roscigno! Una bella e brava persona! E poi il suo impegno culturale con “Le Roscignole” e la “poesipittura”, le prime cose che ricordo. Tanti auguri a te, maestra Lucia. Invidia dei roscignoli che avranno a disposizione una così prestigiosa opzione da esercitare nel voto dell’11 giugno.” La sua lista si chiama “Insieme per un futuro sereno” . 

Senza categoria

Informazioni su orestemottola

BIOGRAFIA A MODO MIO Oreste Mottola è nato a Altavilla Silentina nel 1960. Il diploma in agraria è del 1979 dopo aver abbandonato gli iniziali studi liceali. Nell’anno prima del terremoto, evento spartiacque per la sua generazione, due viaggi lo influenzeranno molto. Con l’amico Rosario Lucia, quasi come nei “diari della motocicletta” di Che Guevara, percorreranno l’intera Valle del Calore – luogo a lui fino a quel momento sconosciuto – e, da quel punto in poi, ai problemi del comprensorio tra Vallo di Diano e Cilento dedicherà il suo impegno civile prima ancora che professionale. Nell’isola spagnola di Maiorca è protagonista di un raduno giovanile internazionalista dedicato al Mediterraneo. Invece di spiccare il volo per ben altri lidi resta qui, tra Paestum e il Cervati, Persano e monte Motola. Giornalista, è stato per quasi vent’anni collaboratore del quotidiano “Il Mattino”. Attualmente è in forze al settimanale “Unico”. E’ autore di diverse pubblicazioni editoriali, tra le quali “I paesi delle Ombre”, ed. Magna Graecia

Lascia un commento